338-1938888 o 331-2460501/2/3/4 o 0172-55294info@cufrad.it

News di Alcologia

Alcol. Ogni anno nella UE se ne consuma per 130 miliardi di euro

Alcol. Ogni anno nella UE se ne consuma per 130 miliardi di euro

Alcol. Ogni anno nella UE se ne consuma per 130 miliardi di euro.  Ma gli italiani vi dedicano meno dell’1% della loro spesa familiare

La spesa annuale delle famiglie europee per le bevande alcoliche è approssimativamente equivalente alla loro spesa per prodotti, apparecchi e attrezzature mediche, e leggermente superiore a quella che hanno speso per la protezione sociale o l'istruzione nel 2016. Ma con grandi difefrenze, si passa dal 5,6% della spesa familiare in Estonia allo 0,8% della Spagna e allo 0,9% dell'Italia. I dati Eurostat.

Nel 2016, le famiglie nell'Unione europea hanno speso l'1,6% della loro spesa totale per consumo di bevande alcoliche. 

In totale quasi 130 miliardi di euro, pari allo 0,9% del Pil dell'Ue, superiore a 250 euro per abitante. Va notato che questo non include le bevande alcoliche pagate nei ristoranti e negli hotel.

La spesa annuale delle famiglie per le bevande alcoliche è approssimativamente equivalente alla loro spesa per prodotti, apparecchi e attrezzature mediche, e leggermente superiore a quella che hanno speso per la protezione sociale o l'istruzione nel 2016.

Nel 2016, negli Stati membri dell'Ue per i quali sono disponibili dati e le famiglie nei tre Stati baltici hanno destinato la maggior parte della loro spesa totale alle bevande alcoliche: Estonia (5,6%), Lettonia (4,8%) e Lituania (4,2%). 

Sono seguiti dalla Repubblica Ceca e dalla Polonia (entrambi 3,6%), Ungheria e Finlandia (entrambi 2,9%).

All'estremo opposto della scala, le percentuali più basse della spesa delle famiglie per le bevande alcoliche sono state registrate in Spagna (0,8%) e in Italia (0,9%), precedendo l'Austria (1,3%), il Portogallo (1,4%) e la Germania (1,5% ).

Tra il 2006 e il 2016, la quota delle bevande alcoliche nella spesa totale delle famiglie è rimasta approssimativamente stabile nella grande maggioranza degli Stati membri.

I maggiori aumenti su questo periodo di 10 anni sono stati registrati a Cipro (dall'1,6% della spesa totale delle famiglie nel 2006 al 2,0% nel 2016, un aumento di 0,4 punti percentuali) e nella Repubblica ceca (anche + 0,4%, da 3,2% al 3,6%).

Al contrario, la quota delle bevande alcoliche nella spesa totale delle famiglie è diminuita significativamente tra il 2006 e il 2016 in Lituania (dal 5,2% nel 2006 al 4,2% nel 2016, una diminuzione di 1,0%), Bulgaria, Lettonia e Finlandia (tutte -0,5%).
 
Tabella interattiva Eurostat sui consumi delle famiglie

 

 

(...omissis...)

copia integrale del testo si può trovare al seguente link: http://www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=56581

(Articolo pubblicato dal CUFRAD sul sito www.alcolnews.it)