338-1938888 o 331-2460501/2/3 o 0172-55294info@cufrad.it

News di Alcologia

Marijuana in adolescenza, calati i consumi negli Usa dopo la legalizzazione

Marijuana in adolescenza, calati i consumi negli Usa dopo la legalizzazione

Marijuana in adolescenza, calati i consumi negli Usa dopo la legalizzazione

Da un sondaggio su oltre 216mila adolescenti americani è emerso che il consumo di marijuana è in calo, nonostante la legalizzazione della sostanza in diversi stati

Gli adolescenti americani consumano meno marijuana. Sono le conclusioni che emergono da un sondaggio della Washington University School of Medicine di St. Louis, condotto su 216mila adolescenti, che verrà pubblicato a giugno sul Journal of the American Academy of Child & Adolescent Psychiatry. I dati parlano chiaro: il numero di giovani che fanno uso della sostanza e quelli che presentano problemi legati al consumo di marijuana è in forte diminuzione, nonostante alcuni stati americani abbiano recentemente legalizzato o depenalizzato l’uso di questa sostanza.

I ricercatori hanno intervistato 216mila ragazzi di età compresa tra i 12 e i 17 anni, lungo un arco di tempo di 12 anni: l’analisi delle risposte ha mostrato che il numero di teenager che hanno avuto problemi legati alla marijuana, come per esempio dipendenza o difficoltà a scuola e nelle relazioni interpersonali è diminuito del 24% dal 2002 al 2013: “Siamo sorpresi di vedere questi cali sostanziali nel consumo e abuso di marijuana”, ha commentato Richard A.

Grucza, uno degli autori del lavoro. “Non sappiamo in che modo la legalizzazione stia interessando i giovani consumatori di marijuana, ma forse oggi i ragazzi con problemi comportamentali hanno più possibilità di essere seguiti durante l’infanzia, il che potrebbe renderli meno propensi a consumare la sostanza durante l’adolescenza. Ma qualunque cosa stia accadendo, sembra che questo declino sia indipendente dagli effetti della legalizzazione della marijuana”.

Dai risultati, inoltre, è emerso che mentre nel 2002 poco più del 16% dei teenager aveva confessato di aver consumato marijuana durante l’anno precedente, la percentuale è scesa al di sotto del 14% nel 2013. Inoltre, la frazione di giovani con disturbi legati al consumo di marijuana è diminuita dal 4% a circa il 3%. Allo stesso tempo, sempre nei 12 anni in cui si è protratto lo studio, sembra essere diminuito il numero di ragazzi che avevano riferito di aver avuto gravi problemi comportamentali, rendendosi protagonisti di episodi come risse, furti, detenzione di armi a scuola o spaccio.

 

(...omissis...)

copia integrale del testo si può trovare al seguente link:

http://www.wired.it/scienza/medicina/2016/05/25/marijuana-consumi-legalizzazione/

(Articolo pubblicato dal CUFRAD sul sito www.alcolnews.it)