338-1938888 o 331-2460501/2/3/4 o 0172-55294info@cufrad.it

News di Alcologia

Troppo alcol sconvolge i cicli circadiani

Troppo alcol sconvolge i cicli circadiani

Troppo alcol sconvolge i cicli circadiani

L’assunzione eccessiva di alcol può rendere l’organismo vulnerabile alterando la velocità con cui i tessuti si sincronizzano per svolgere le loro funzioni fisiologiche comuni, causando varie malattie.

Lo ha rivelato un’indagine del National Polytechnic Institute (IPN) del Messico.

Ivan Villanueva Becerril, ricercatore del National School of Biological Sciences (ENCB), ha detto che l’alcol può causare alterazioni nei cicli circadiani, cosa che aumenta il rischio di sovrappeso, di irritabilità, di sviluppare il deterioramento cognitivo, l’insulino-resistenza e il diabete mellito.

I cicli circadiani sono cambiamenti fisiologici che avvengono ogni 24 ore nel corpo e sincronizzano i tessuti per svolgere funzioni specifiche.

Questo, uno dei molti effetti dannosi dell’alcol sul cervello e sul corpo.

Una buona notizia, tuttavia, è apparsa su uno studio pubblicato su Scientific Reports.

Alcuni ricercatori potrebbero aver identificato un farmaco anti-ansia disponibile solo in Cina e Giappone che potrebbe potenzialmente invertire il danno causato al cervello dall’abuso di alcol.

L’abuso di alcool e la dipendenza sono caratterizzati da periodi prolungati di uso di alcool pesante, abbuffate e astinenza, accompagnate da ansia e depressione, che contribuiscono alla ricaduta.

(...omissis...)

copia integrale del testo si può trovare al seguente link: http://news.in-dies.info/36063/

(Articolo pubblicato dal CUFRAD sul sito www.alcolnews.it)